Activation Commerciale

(Autore: Anna Muzio)
Dal 3 maggio saranno due mesi golosissimi alla stazione Cadorna di Milano, grazie al temporary store di Häagen Dazs, il premium brand nato nel 1961 a New York dall’idea di Reuben Mattus, che decise di “inventarsi” dei gelati particolarmente cremosi grazie alla ridottissima aggiunta di aria e all’elevata quantità di grasso del latte.

Store_3

Lo spazio sarà aperto fino al 2 luglio tutti i giorni. La speranza è quella di bissare o addirittura aumentare il successo dell’anno scorso, quando il temporay store fu aperto per solo un mese.

Nella gelateria temporanea i milanesi potranno assaggiare i nuovi gusti del sofisticato brand, a cui l’ideatore decise di mettere un nome che suonasse europeo proprio per dargli un tocco di classe agli occhi del pubblico Usa.

Una nuova proposta per l’estate 2017 è Hazelnut Crunch, un morbido gelato con nocciole caramellate in pezzi, per un’esperienza di gusto multisensoriale.

E ancora: pinte, minicup singole o in formato multipack e ovviamente gli iconic flavor, vale a dire i quattro gusti classici che hanno fatto la storia di Häagen Dazs: Pralines&Cream, Macadamia Nut Brittle, Vanilla e Belgian Chocolate.

Häagen-Dazs è un marchio General Mills, uno dei più grandi gruppi mondiali, presente in più di 100 Paesi, specializzato in alimenti per colazione, pranzo, snack e cena. Il marchio premium di gelati è attualmente distribuito in oltre 80 Paesi attraverso canali complementari come retail, negozi e foodservice. Da oltre 50 anni, produce gelati (creme e confezionati) e sorbetti. Tutti i prodotti Häagen-Dazs venduti in Italia sono realizzati nel sito produttivo nel nord della Francia. La particolarità dei prodotti Häagen-Dazs sta nell’utilizzo dei migliori ingredienti, attentamente selezionati, senza ricorrere a coloranti o aromi artificiali.

Autore:instoremag.it

 

(Autore:Alessandra Bonaccorsi)
In occasione della Design Week di Milano, Carrefour Express Urban Life, il nuovo concept di Carrefour Italia, aperto in Corso Garibaldi 49 a Milano, dà spazio a giovani artisti esponendo le opere di Sara Zaghetto, Giacomo Lambrugo, Francesco Musci e Cristiano Rizzo e Ascanio.

carrefour-express-urban-life

L’iniziativa vede la collaborazione dell’associazione Le Belle Arti, Progetto Artepassante e nasce con l’obiettivo di portare l’arte al di fuori dei suoi contesti usuali.

L’esposizione artistica, allestita nei locali del supermercato per tutta la durata della Design Week, sarà accompagnata da una serie di eventi di intrattenimento organizzati da Carrefour Express per tutti coloro che amano l’arte, il teatro e il buon cibo. In programma la performance di Woody Gipsy Band, per le giornate da giovedì 6 a sabato 8 aprile. La serata di sabato sarà movimentata da dj set con Daniel. Per la chiusura della settimana del Design, Carrefour Express ha deciso di dedicare la serata al teatro con uno spettacolo della La Dual Band.

Gabriele Di Teodoro, direttore prossimità Carrefour Italia, chiarisce: “Siamo parte integrante della città attraverso un format dinamico e ricco di servizi. Non potevamo mancare l’appuntamento con una delle settimane più importanti per l’intero tessuto economico milanese e abbiamo voluto farlo dando spazio a giovani e intraprendenti artisti che, un po’ come noi, si mettono in gioco ogni giorno per migliorarsi ed essere innovativi in tutto ciò che creano”.

Fonte:gdoweek.it

(Autore:Alessandra Bonaccorsi)
Il nuovo retail concept Diesel, studiato a quattro mani dall’architetto Masamichi Katayama dello studio giapponese Wonderwall e dal direttore creativo di Diesel Nicola Formichetti, approda a Milano e rivoluziona il Diesel Planet di piazza San Babila, la struttura più grande dell’insegna (887 mq), sviluppata su tre livelli uniti da una scalinata elicoidale in marmo nero Marquinia.

Diesel-piazza-san-Babila

Il concept. Gli arredi sono vintage, sul pavimento sono stati sistemati tappeti persiani e i soffitti in legno si accostano a finiture che esprimono l’anima industrial del marchio come cemento grezzo, acciaio ossidato e legnami di recupero. Per l’esposizione del denim è stata realizzata un’installazione di acciaio inossidabile e vetro, che intende enfatizzare ogni singolo paio di denim. All’interno del Diesel Planet di Milano c’è anche il Bistrot Glorious Cafè di proprietà del gruppo Autogrill S.p.A, ideato in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Unisg) con un’offerta gastronomica di prodotti selezionati, preparati secondo tradizione, con un’attenta ricerca per le eccellenze del territorio.

Esperienza di acquisto interattiva. Diesel lancia a Milano anche il nuovo modello di digital retail: attraverso l’applicazione di tecnologie d’avanguardia sviluppate in collaborazione con H-Farm, l’incubatore di start up digitali, di cui la famiglia Rosso fa parte. L’esperienza di acquisto viene dunque arricchita di contenuti interattivi che forniscono informazioni sul prodotto come nel caso dei camerini 2.0 che raccontano al cliente le caratteristiche e i contenuti del singolo capo. I tavoli da lavoro, inoltre, sono di nuova generazione: tramite l’ausilio di tecnologie digitali d’avanguardia sono capaci di riconoscere autonomamente i capi che vi vengono avvicinati. Gli assistenti alla vendita a loro volta sono supportati dai nuovi devices smartphone Samsung Galaxy A5 per fornire informazioni sulle peculiarità di ogni modello e lavaggio.

Fonte: gdoweek.it

(Autore: Chiara Bertoletti)
Carrefour ripensa il negozio di prossimità e debutta con un inedito concept inaugurato a Milano in Corso Garibaldi 49.

a-milano-apre-il-primo-carrefour-express-urban-life

Carrefour ripensa il negozio di prossimità e debutta con un inedito concept inaugurato a Milano in Corso Garibaldi 49. Il nuovo Carrefour Express Urban Life offre su due piani ed oltre 120 metri quadrati di superficie diverse aree moderne dedicate alla ristorazione e al take away, reparti selezionati e un assortimento che valorizza il territorio in ottica gourmet con oltre 100 prodotti Terre d’Italia.

Un luogo dinamico che unisce ottica di servizio a clienti e lavoratori a una vocazione sociale, evidenziata anche alcune due pitture a muro lungo la scala e al piano superiore. Le immagini raffigurano una ragazza e un ragazzo dall’aria cool e moderna che dialogano con uno snack su una panchina, ascoltano la musica o lavorano al pc, avvalorando il significato funzionale e relazionale dei diversi spazi.

Lo store nello specifico ospita:

-un’area ristoro per colazione e pausa pranzo ricca o light da consumare subito o da portare a casa o in ufficio

-un lounge bar con divanetti dove ogni sera dalle ore 18 fino alle 21 sarà servito l’happy hour, volendo a base di una delle oltre 200 etichette di birre artigianali italiane e internazionali

-uno spazio coworking dove poter lavorare in tutta comodità o anche solo intrattenersi in piacevoli momenti di relax

-il salad bar e il juice corner dove ogni giorno vengono preparati con prodotti di stagione macedonie, yogurt, insalate, zuppe, spremute e centrifughe

-la caffetteria con un’ampia selezioni di dolci da accompagnare a merenda o colazione

-il reparto gastronomia con la possibilità di ordinare la pizza

-l’area Tokio Street dove il sushi viene preparato fresco ogni giorno

-il banco dedicato al gelato artigianale

“Un format da replicare in città importanti, con flussi di traffico significativi, anche turistici”, spiega Gabriele Di Teodoro, direttore prossimità Carrefour Italia, “un posto dove poter acquistare soluzioni pasto per un consumo immediato o successivo ma anche un posto dove poter lavorare, socializzare o più semplicemente prendersi una pausa all’insegna del gusto e della qualità”.

Fonte: gdoweek.it

 

(Autore: Alessandra Bonaccorsi)
Cos apre il terzo store milanese, ubicato nel cuore di Brera.

cos-apre-nel-cuore-di-brera-il-terzo-store-milanese

Dopo il flagship di corso Venezia, recentemente ampliato e soggetto a restyling, e lo store di corso Vercelli, l’insegna, nell’orbita del colosso svedese H&M, consolida la sua presenza nella città meneghina.  Il negozio si sviluppa su una superficie di circa 420 metri quadri e rispecchia l’immagine del marchio. I complementi d’arredo del gruppo svedese Hay pongono una particolare attenzione per i materiali naturali e presentano un design minimale. L’assortimento propone le collezioni uomo e donna dell’insegna.

Marie Honda, managing director di Cos, commenta: “Siamo soddisfatti della risposta positiva che abbiamo ottenuto nel Paese e siamo sempre al lavoro per la nostra continua espansione”.

Fonte: gdoweek.it