Activation Commerciale

(Autore: Martina Rossi)
Ha appena aperto in Cina, a Shanghai, il negozio di Starbucks più grande del mondo.

star1

Il nuovo Starbucks ha una superficie di 2.700 metri quadri, presenta un arredamento di lusso con cui la catena vorrebbe rilanciare la sua immagine, ed è anche un punto Reserve Roastery in cui i clienti possono assaggiare diverse varietà di caffè, scoprirne i metodi di produzione e acquistarli. Esiste anche un’app di realtà aumentata da utilizzare all’interno di questo store, realizzata in collaborazione con Alibaba, tramite la quale la clientela può approfondire l’esperienza della Reserve Roastery.

Quello di Shanghai è solo uno dei 3.000 punti vendita di Starbucks presenti sul territorio cinese, di cui 600 sono soltanto in questa città. Secondo un’impressionante dichiarazione di Starbucks, in Cina aprirebbe un nuovo negozio della catena ogni 15 ore.

Fonte: darlin.it

(Autore: Chiara Bertoletti)
Portare l’arte al supermercato, dove lo spettatore meno lo aspetta, lontano dai canonici luoghi espositivi. 

mostra-conad-stadium-2017-11-27-at-17.52.24

Questa l’idea che sta alla base di “Incontri d’arte”, esposizione inaugurata presso il Conad Stadium che ha come protagonisti sette artisti romagnoli: Giuseppe Bertolino, Graziella Giunchedi, Prisco de Vivo, Angelo Ranzi, Gino Erbacci, Miria Malandri e Mauro Maltoni.

La mostra in onda fino all’Epifania 2017 ha un percorso all’esterno del supermercato: nella grande piazza Falcone e Borsellino ogni artista ha decorato secondo il proprio estro un albero di Natale in legno alto più di 3 metri. L’installazione è stata realizzata grazie alla collaborazione con Stefano Monti del mobilificio La Rosa arredamenti di Terra del Sole.

“Per i clienti del nostro negozio – spiega il socio imprenditore Federico Fattini, che gestisce il Conad Stadium – questo appuntamento è ormai una tradizione, lo attendono e ci chiedono costantemente informazioni sugli artisti che partecipano a questa iniziativa. Le opere consegnano sempre messaggi di riflessione all’occhio, alla mente e al cuore. Ci sembra un bel messaggio, in particolar modo nel periodo delle feste.”

Uno dei tanti esempi di come Conad si concentra sulla creazione di legami a livello territoriale attraverso tematiche culturali ed artistiche.

Fonte: Mark-up.it

(Autore: Alessandra Bonaccorsi)
Per migliorare la shopping experience e ampliare la propria attività sull’omnicanalità, l’insegna di abbigliamento Liu Jo  promuove il servizio Click&Collect, con l’obiettivo di fornire un’esperienza di acquisto sempre più completa, soddisfacente e customer-oriented. Il servizio sarà attivo in 32  negozi di proprietà sul territorio nazionale.

liu-Jo

Gli articoli ordinati sul sito liujo.com potranno essere ritirati gratuitamente, entro 10 giorni lavorativi, nello store più vicino. Inoltre il cliente Click&Collect potrà decidere di rendere direttamente in store quanto acquistato online, semplificando le procedure di reso.

Fonte:gdoweek.it

(Autore: Alessandra Bonaccorsi)
Per garantire una migliore shopping experience, Boggi Milano entra in una nuova dimensione coniugando online e offline. L’insegna propone infatti nuovi servizi ai propri clienti. 

Boggi-1

Il primo è il Click&Collect che consente di acquistare online i prodotti e decidere in quale dei negozi monomarca Boggi Milano ritirare la merce. Se i capi sono già disponibili nello store prescelto sarà possibile ritirarli in giornata, altrimenti la consegna è prevista entro un massimo di 5 giorni. Il secondo servizio è il Reserve in Store che consente al cliente di prenotare online un capo e provarlo in negozio, assistito da un personal shopper. Con questa funzionalità il consumatore si reca su appuntamento nello store Boggi Milano prescelto e sarà certo di trovare la taglia e il colore di quanto intende acquistare. Il terzo servizio è Order in Store grazie al quale si può effettuare un ordine online da un negozio fisico Boggi Milano tramite i tablet in possesso dei digital assistant garantendo così al cliente la disponibilità di quanto desidera. Effettuato il pagamento instore, il cliente può decidere dove farsi recapitare la merce: nel negozio in cui ha acquistato o in un altro store, a casa o, se in viaggio, in un’altra città.

Boggi Milano per integrare al meglio la tecnologia al servizio del consumatore ha ideato a adottato anche un nuovo sistema tecnologico, green oriented, chiamato FTF che ha consentito l’eliminazione della classica fidelity card trasformandola in formato digitale. Il sistema consiste in una trasmissione di dati via bluetooth tra lo smartphone e il meccanismo FTF presente nei negozi, nel rispetto della privacy. Il cliente può associare il proprio profilo allo smartphone senza dover scaricare alcuna App. Dopo questa prima operazione il consumatore diventa riconoscibile in tutti i negozi Boggi Milano off e online così da poter beneficiare di tutti i vantaggi ovunque si trovi.

Fonte: gdoweek.it

(Autore:Alessandra Bonaccorsi)
Il nuovo retail concept Diesel, studiato a quattro mani dall’architetto Masamichi Katayama dello studio giapponese Wonderwall e dal direttore creativo di Diesel Nicola Formichetti, approda a Milano e rivoluziona il Diesel Planet di piazza San Babila, la struttura più grande dell’insegna (887 mq), sviluppata su tre livelli uniti da una scalinata elicoidale in marmo nero Marquinia.

Diesel-piazza-san-Babila

Il concept. Gli arredi sono vintage, sul pavimento sono stati sistemati tappeti persiani e i soffitti in legno si accostano a finiture che esprimono l’anima industrial del marchio come cemento grezzo, acciaio ossidato e legnami di recupero. Per l’esposizione del denim è stata realizzata un’installazione di acciaio inossidabile e vetro, che intende enfatizzare ogni singolo paio di denim. All’interno del Diesel Planet di Milano c’è anche il Bistrot Glorious Cafè di proprietà del gruppo Autogrill S.p.A, ideato in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Unisg) con un’offerta gastronomica di prodotti selezionati, preparati secondo tradizione, con un’attenta ricerca per le eccellenze del territorio.

Esperienza di acquisto interattiva. Diesel lancia a Milano anche il nuovo modello di digital retail: attraverso l’applicazione di tecnologie d’avanguardia sviluppate in collaborazione con H-Farm, l’incubatore di start up digitali, di cui la famiglia Rosso fa parte. L’esperienza di acquisto viene dunque arricchita di contenuti interattivi che forniscono informazioni sul prodotto come nel caso dei camerini 2.0 che raccontano al cliente le caratteristiche e i contenuti del singolo capo. I tavoli da lavoro, inoltre, sono di nuova generazione: tramite l’ausilio di tecnologie digitali d’avanguardia sono capaci di riconoscere autonomamente i capi che vi vengono avvicinati. Gli assistenti alla vendita a loro volta sono supportati dai nuovi devices smartphone Samsung Galaxy A5 per fornire informazioni sulle peculiarità di ogni modello e lavaggio.

Fonte: gdoweek.it

(Autore: Anna Bertolini)
Digital & Physical.
Questo spazio prende vita nel cuore di New York, precisamente nel quartiere Soho. Si tratta di un luogo dove servizi e prodotti si mixano per un’experience personalizzata.

NIKE SOHO 2

Cinque piani spalmati su circa 6.000 mq nei quali il retailer di sportswear crea una soluzione di continuità tra la piattaforma online e fisica. Nella foto, una preview della collezione 12 Soles Collection in mostra nello store alla stregua di opere d’arte.

Provare in primis.
Molti gli spazi dove poter testare i prodotti. Al 5° piano, per esempio, è stato installato il Basketball Trial Zone, 1/2 campo da basket per provare le scarpe e fare esercitazioni personalizzate. Lo spazio è circondato da schermi per un’immersione di immagini e suoni.

Come a Central Park.
Al primo piano per le donne e al terzo per gli uomini, l’area Running Trial Zone permette ai visitatori di testare le scarpe su un tapis roulant di fronte a uno schermo in movimento proprio dentro Central Park.

Fonte: gdoweek.it

(Autore: Alessandra Bonaccorsi)
L’insegna di cosmetica Sephora avvia l’esperienza multicanale ampliando la propria attività anche sul web.

sephora

 

Sarà attivo a partire dal 6 marzo il nuovo servizio dell’insegna, completamente gratuito, Click&Collect che consente di ordinare online sul sito Sephora.it o tramite l’apposita app e ritirare personalmente i prodotti acquistati in store, 2 ore dopo, individuando il negozio più vicino.

Fonte: gdoweek.it