(Autore: Roberto Pacifico)
Dalla collaborazione tra Coop Italia, la più grande catena italiana di supermercati, e Accenture, uno dei leader mondiali nella consulenza per le imprese, nasce il Supermercato del Futuro, nuovo concetto retail, inaugurato oggi a Milano in zona Bicocca, che miscela il “caldo” (atmosfera e immediatezza tradizionale dei mercati rionali) e il “freddo” (tecnologia, impiantistica e soluzioni digitali), migliorando l’orientamento all’interno del punto di vendita.

coop-il-supermercato-del-futuro-mixa-tradizione-e-innovazione

Accenture ha lavorato con Coop ridisegnando l’architettura delle informazioni del supermercato. Collaborando con Avanade, joint venture tra Accenture e Microsoft, Accenture ha inoltre aiutato Coop nel realizzare l’infrastruttura IT e analizzare e sviluppare i punti di contatto (touchpoint).
Il risultato è una soluzione modulare e flessibile basata su piattaforma cloud Microsoft Azure, facilmente scalabile e replicabile in un ampio numero di negozi.

“Dopo il successo e il riscontro positivo riscossi all’Expo di Milano l’anno scorso, abbiamo continuato a lavorare sull’idea e sul format del Supermercato del Futuro per tradurre la nostra visione in realtà -commenta Marco Pedroni, Presidente di Coop Italia-. Accenture e Avanade hanno messo a sistema la loro competenza per aiutarci a ridisegnare l’esperienza d’acquisto dei prodotti alimentari abilitando un viaggio digitale che risponde al bisogno dei nostri clienti di accedere a un numero maggiore di informazioni e a nuove funzionalità, in modo coinvolgente, semplice e intuitivo”.
La nuova esperienza di acquisto è resa possibile da soluzioni digitali a disposizione dei clienti, che vanno dai banchi interattivi agli scaffali verticali fino allo schermo data viz.
Il progetto incorpora una serie di soluzioni tecnologiche originariamente concettualizzate per Coop in occasione di Expo Milano 2015 dallo studio Carlo Ratti Associati, diretto da Carlo Ratti, professore del MIT.

Supermercato del Futuro: principali dotazioni e highlights
Oggi, il Supermercato del Futuro include tre principali caratteristiche strutturali-informative:

-Banchi interattivi: permettono, con un movimento della mano, di visualizzare su monitor informazioni aggiuntive sul prodotto, fra le quali origine, valori nutrizionali, eventuale presenza di ingredienti allergizzanti, istruzioni per lo smaltimento, prodotti correlati e promozioni in corso. Questa esperienza “aumentata” è resa possibile da una soluzione sviluppata da Accenture e basata su sensori Kinect che, attraverso meccanismi di body detection, riconoscono i gesti del cliente.

-Scaffali verticali: ripensati con lay out associato a un’applicazione tattile che orienta fra le varie categorie di prodotto, filtrandole e cercando il prodotto desiderato, le promozioni in corso, e informazioni dettagliate. Ne deriva un’etichetta “aumentata” che permette di conoscere meglio i prodotti che si vogliono acquistare

-Visualizzazione dei dati in tempo reale: su una delle pareti del supermercato un ampio schermo proietta dati e contenuti in tempo reale, fra i quali: i valori del marchio Coop, le offerte speciali del giorno e suggerimenti per la preparazione di cibi, ma anche notizie dal mondo social come i post sulla pagina Facebook di Coop, oppure l’elenco dei prodotti più venduti e le promozioni per ciascuna categoria.

Una forma di convergenza tra canale fisico e digitale
Riassume bene la nuova formula Alberto Pozzi, Managing Director della Retail Practice di Accenture in Italia: “Con il Supermercato del Futuro di Coop realizziamo quella convergenza tra fisico e digitale che permette di creare un’esperienza di acquisto realmente coinvolgente e immersiva. Coop dà così forma al supermercato del domani, combinando in un’unica esperienza: personalizzazione dei servizi, accesso ad informazioni approfondite sui prodotti e utilizzo di dispositivi connessi, che accompagnano il consumatore nell’acquisto. Confidiamo di proseguire in questa collaborazione e di continuare a portare i benefici dell’innovazione ai clienti Coop”.

Fonte: gdoweek.it

No Comments

Be the first to start a conversation

Leave a Reply