Alexa, manda un mazzo di fiori a...
Da oggi in UK attivo un servizio tramite assistente vocale, grazie alla app Interflora

Innovazione retail

Innovazione retail

21 December
2019

Fiori con Alexa e Interflora

I fiorai britannici diventano i primi rivenditori di prodotti vocali per i fiori attraverso la integrazione tra Alexa e la app Interflora

Interflora, specializzata nella consegna di fiori, è la prima società ad utilizzare Alexa per il commercio vocale nel Regno Unito. Lo scopo è permettere alle persone di acquistare e inviare fiori attraverso l'assistente vocale, utilizzando Amazon Pay per condurre le transazioni a voce. Una volta chiesto ad Alexa di aprire l'applicazione vocale, i clienti possono scegliere all’interno di una lista il proprio mazzo di fiori e farselo consegnare da uno dei 1.200 partner fiorai ogni volta che lo desiderano. Ma il potenziale dell’applicazione vocale non si limita a questo: l’app, infatti, fornisce anche suggerimenti per possibili mazzi di fiori, basandosi sui i tempi di consegna e sull'occasione specifica per proporre una lista ristretta. E’ possibile, inoltre, indicare le preferenze rispetto al colore e al tipo di fiore, per aiutare l'applicazione a progettare il bouquet perfetto. Interflora potrà inoltre suggerire un messaggio per il biglietto allegato o trascriverne uno dettato dall'acquirente. "Come azienda leader in questo settore siamo lieti di essere i primi nel Regno Unito a offrire una modalità d’acquisto basata su una tecnologia così avanzata", ha dichiarato Jim Clark, responsabile ecommerce di Interflora. "Mettere in contatto le persone e aiutarle a condividere un momento o un'emozione con qualcuno di speciale è la nostra passione. Averlo reso possibile con la sola voce è per noi un grande traguardo. Oggi si conduce una vita molto intensa, per questo abbiamo pensato a una funzione per rendere il più semplice e veloce possibile l'ordine dei fiori. E’ importante esserci quando le persone hanno bisogno di noi". Interflora non costituisce un caso isolato ma rappresenta una tendenza in crescita. Send Me a Sample, una società di marketing specializzata in campagne vocali interattive, ha realizzato progetti nei quali le persone possono chiedere ad Alexa per esempio, un campione gratuito di profumo DKNY o uno di Nutella. Negli Stati Uniti la lista dei negozi che permettono di fare acquisti con la propria voce cresce ogni mese, e gli acquisti tramite l'aiuto di un’assistente vocale stanno aumentando più velocemente di quanto previsto. Secondo EMarketer quest'anno 31 milioni di americani useranno questa modalità di acquisto, una previsione al rialzo rispetto ai 22,7 milioni previsti alla fine dello scorso anno. Secondo i dati del sondaggio di Voicebot, il 26,1% dei proprietari di smart speakers ha provato almeno una volta ad acquistare qualcosa a voce a partire da gennaio 2019. Si tratta del 6,8% degli adulti statunitensi al momento del sondaggio, con il 3,9% che ha dichiarato di usare questa modalità di acquisto mensilmente. 

Fonte: https://voicebot.ai/

#Tags

commenti

0 thoughts on “Alexa, manda un mazzo di fiori a...”

Leave a reply

Required fields are marked *